Come prendersi cura del proprio viso in inverno: consigli di salute e bellezza


Nel gergo la chiamano “Layering”: ovvero la tecnica della preparazione del viso a strati, così da poter creare una bellezza unica, senza per questo dover necessariamente riempirsi di trucco. È una routine proveniente dal Giappone, che sta prendendo sempre più piede anche qui da noi in Italia: in cosa consiste? In una vera e propria beauty routine che, strato su strato e prodotto su prodotto, ha lo scopo di creare una base ideale per qualsiasi operazione di make up. Essendo una routine, come si può facilmente intuire senza specificarlo, questo layering va fatto ogni giorno: così facendo, la pelle sarà sempre al top e il viso sarà sempre luminoso e bello, anche in inverno. Come prendersi cura del proprio viso, quindi?

Layering: come preparare la base perfetta per il trucco

In Corea del Sud la sanno lunga ma, probabilmente, questi passaggi vi suoneranno familiari. Il layering, infatti, parte sempre dalla detersione del viso e successivamente dall’esfoliazione, tramite un tonico che abbia anche questa proprietà. Lo step seguente è il più importante: l’idratazione, che deve essere adattata alla tipologia di cute del viso. Per chi soffre di cute disidratata c’è una regola tassativa: bisogna innanzitutto optare per prodotti idratanti e maschere specifiche per la pelle secca del viso, come spiegato in questa pagina. Fatto questo, gli ultimi due passaggi da affrontare per il layering sono la posa dell’anti-age (booster) e il primer. È molto importante anche l’alimentazione: il pesce con l’Omega 3, e le verdure e la frutta con le loro vitamine e minerali, sono quasi un obbligo per curare la pelle in inverno.

Consigli per il make up: l’importanza del primer

Il primer è l’ultimo step di una beauty routine ispirata al layering sudcoreano, ed è anche uno dei più importanti. Perché vi diciamo questo? È la base che entrerà direttamente a contatto con il fondotinta, dunque dovrà essere il primer a regalare il primo segno di uniformità alla pelle. Poi, questo prodotto è anche quello responsabile della copertura dei pori e delle imperfezioni: un altro fattore importantissimo per un make up bello e funzionale. I vantaggi che rendono il primer indispensabile sono anche altri: è un perfetto illuminante per la cute del viso, ed è in grado di assorbire l’olio prodotto dalle pelli particolarmente grasse.

Illuminante e metal: istruzioni per l’uso

Illuminarsi di luce propria non significa diventare delle luminarie a cielo aperto: è un’operazione di fino che non deve mai eccedere, e che deve dunque sapere come utilizzare correttamente l’illuminante. Questo prodotto andrebbe sempre sfumato nelle zone maggiormente spigolose e accentuate, come gli zigomi e le sopracciglia. Inoltre bisogna scegliere dei toni che sappiano valorizzare l’incarnato, e l’illuminante va sempre scelto in base alla tipologia di evento. Per le serate glamour potrebbe essere un’ottima idea ricorrere a un ombretto metal, molto alla moda. Come utilizzarlo? Intanto scegliendo un primer apposito per questo trucco, e poi stando attente al colore: l’oro è perfetto per le iridi scure, mentre l’argento è ideale per le iridi dai colori freddi, come l’azzurro. 


Segui le mie giornate in diretta su INSTAGRAM | TWITTER | FACEBOOK


@laborsadimartina

2 commenti:

  1. Oh wow so Damn Great
    http://carrieslifestyle.com

    RispondiElimina
  2. ottimo post,l'inverno è la stagione difficile per la mia pelle.

    RispondiElimina

Thanks for visiting my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...